La salute della cellula

Informazioni di carattere generale

Le cellule sane svolgono le loro funzioni fisiologiche in un ambiente ossigenato e tendenzialmente alcalino.

La cellule alterate innescano dei meccanismi che rendono difficoltoso lo scambio di sostanze tra l’ambiente interno e quello esterno della cellula.

In presenza di una buona riserva di elementi necessari al corretto funzionamento cellulare  la cellula sopravvive ma, in carenza, l’equilibrio metabolico corre il rischio di alterarsi portando a patologia conclamata.

In generale, un pH che vira verso l’acidosi si verifica in condizioni di:

–          Alimentazione incongrua

–          Immunodepressione

–          Otturazioni dentarie in amalgama

–          Presenza eccessiva di metalli pesanti nell’organismo

–          Mancanza di esercizio fisico

–          Patologie infiammatorie croniche

–          Assunzione indiscriminata di farmaci

–          Intossicazioni croniche

–          Stato emozionale negativo perdurante nel tempo

–          Stress cronico

Tali condizioni portano a: 

 –          Alterazioni enzimatiche con conseguenti fenomeni putrefattivi intestinali, infiammazioni croniche, malassorbimento. 

–          Sviluppo di microorganismi patogeni (virus, batteri, protozoi, miceti) con possibili patologie conclamate e flogosi cronica.

–          Alterazione degli scambi tra l’ambiente extracellulare e quello intracellulare con alterazione dell’ambiente intra ed extracellulare.

–          Formazione di muco che rende estremamente difficoltosa l’ossigenazione.

–          Alterazioni elettrolitiche anche gravi

–           Alterazioni ormonali (cortisolo basale, ACTH, aldosterone, LH, FSH, PRL, TSH, FT3, FT4, ADH) e di lipidi, glucidi, protidi.